“Catania international Summer School of Neuroscience” – 40 dottorandi da tutta Europa

“Catania international Summer School of Neuroscience” – 40 dottorandi da tutta Europa

Da tutta Europa per la “Catania International Summer School of Neuroscience

Un’esperienza di alto valore formativo per studenti e docenti.
È stata questa la 18esima edizione della Scuola che il prossimo anno parlerà di sinapsi.

“Un’esperienza di arricchimento scientifico non solo per gli studenti ma anche per i docenti”.

È stato questo il senso della 18esima edizione della “Catania International Summer School of Neuroscience” 2021 promossa dal Prof. Filippo Drago, Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche dell’Università di Catania, che si è svolta dal 12 al 16 luglio in modalità on-line con la direzione scientifica del Prof. Maurizio Popoli, Farmacologo dell’Università di Milano.

Resilienza e suscettibilità allo stress: la chiave per comprendere le malattie psichiatriche” è stato il tema trattato con le lezioni dei massimi esperti a livello internazionale degli aspetti preclinici e traslazionali del ruolo dello stress nelle malattie psichiatriche.

La Scuola si è snodata lungo un percorso formativo di cinque giorni con quattordici lezioni tenute da un nutrito corpo docente, tra cui Nuno Sousa, Braga; Erno Hermans Professore al Donders Institute for Brain, Cognition and Behaviour di Nijmegen, Paesi Bassi; Massimo Di Giannantonio, Professore di Psichiatria dell’Università di Chieti; Francesca Cirulli, Responsabile del Centro di Scienze Comportamentali e Salute Mentale all’Istituto Superiore di Sanità di Roma; Elisabetta Binder, Direttore del Dipartimento di Ricerca Traslazionale in Psichiatria al Max-Planck, Istituto di Psichiatria di Monaco; Isabelle Mansuy, Zurigo; Johannes Bohacek, Assistente all’Istituto di Neuroscienze e al Laboratorio di Neuroscienze Molecolari e Comportamentali di Zurigo; Talma Hendler, Tel Aviv; Simona Cabib, Roma; Carmen Sandi, Professore presso l’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna, Marian Joels, Professoressa di Neuroscienze all’Università Di Groningen in Olanda; Andrea Sgoifo Professore di Fisiologia all’ Università di Parma; Anna Beyeler, Università di Bordeaux, Neurocentre Magendie, INSERM, Francia.

“La Summer School, come nelle edizioni precedenti, – ha sottolineato il prof. Drago – si è rivolta a quaranta dottorandi provenienti da sette diversi Paesi europei e rientra nell’attività formativa del dottorato di Neuroscienze dell’Università di Catania, diretto dal Prof. Claudio Bucolo. Questa edizione della Scuola, realizzata su supporto telematico per le restrizioni imposte dalle autorità Sanitarie per il contenimento della diffusione dei contagi da SARS-COV-2, deve considerarsi un’esperienza di arricchimento scientifico non solo per gli studenti, ma anche per i docenti che non hanno nascosto di avere ricevuto numerosi stimoli e nuove motivazioni dalle numerose domande e osservazioni provenienti dai giovani allievi”.

Il tema della prossima edizione della CISSN che si svolgerà a luglio del 2022, ci si augura in presenza, parlerà di: “The synapse disease”, ovvero la malattia della sinapsi.

error: Contenuto protetto!