fbpx

Basilica di San Giorgio – Ragusa

Basilica di San Giorgio – Ragusa

Basilica di San Giorgio – Ragusa

Il Duomo di San Giorgio nasce nel cuore di Ragusa.
La costruzione della Basilica iniziò nel 1739 nel giorno 28 giugno (data ricordata da una lapide posta sul lato destro della scalinata) ma questa resta una data simbolica perché i lavori veri e proprio poterono aver inizio solo nel 1744. Nel 1745 si conclusero i lavori della facciata.
Del progetto fu incaricato Rosario Gagliardi che decise di collocare la Chiesa in cima ad una scalinata e obliqua rispetto alla Piazza antecedente in modo da accentuare l’imponenza della stessa.

Architettura della Basilica di San Giorgio a Ragusa

Due coppie di volute collegano i diversi livelli e all’interno di queste si trovano le statue di San Giorgio e San Giacomo, più in alto quelle di San Pietro e Paolo. L’interno, a croce latina, è diviso in tre navate da grandi pilastri in pietra. Nell’incrocio del transetto con la navata centrale si eleva la cupola a doppia calotta poggiata su due file di colonne.

Nelle cappelle delle navate laterali si trovano tele di celebri artisti del settecneto: Vito D’Anna, Antonio Manno e Giuseppe Tresca.
Nella parte superiore delle porte laterali sono conservati dei simulacri che sono portati in processione durante la festa patronale di San Giorgio.
Sulla navata centrale si trova il grande organo a 3368 canne, Organum Maximum, una delle migliori opere dell’arte organaria. Infine nella sacrestia si trovano antichi resti dell’originari a cappella di San Giorgio.

error: Contenuto protetto!