Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Monastero di San Filippo Fragalà

Monastero di San Filippo Fragalà
Messina

Monastero di San Filippo FragalàMonastero di San Filippo Fragalà

Il monastero di Filippo Fragalà è uno dei più grandi e importanti della Sicilia, sito a Frazzanò, un piccolo paese della provincia di Messina. Sorge su un colle e la sua origine è databile 1090 d. C. quando il conte Ruggero e la consorte Adelasia lo fecero costruire. Nel corso del tempo questo monastero ha accresciuto la sua fama e i suoi possedimenti anche se nel 1328, come risulta dai documenti, solo sette monaci l’abitavano e tutte le celle erano malandate e in rovina. Solo nel 1417 si decide di nominare un Abate al fine di dare una fine a questo periodo di trascuratezza.

Nel 1491 il monastero viene aggregato all’Ospedale di Palermo e ad altre chiese ma inevitabile è l’abbandono totale del 1866 quando i benedettini lo abbandonano e questo passa in possesso della Corona Italiana. Visitare questo posto è un’esperienza unica, circondati dal verde con questa costruzione dominante e imponente. È un edificio a pianta quadrata che dà quasi l’impressione di una fortificazione all’interno della quale gli edifici sono disposti ai lati del giardino e della chiesa. Al piano terra si possono vedere delle stanze anticamente usate come magazzini e risalenti al XVI/XVII secolo e al primo piano si trovano le stanze che ospitavano i monaci.

Il punto principale del monastero è fuor di dubbio la Chiesa di origine medievale con pianta rettangolare e tre absidi di cui quella centrale è la più suggestiva. L’edificio ha subito diverse ristrutturazioni e alcuni rifacimenti di epoca barocca. All’interno del monastero vi è anche una torre che, insieme alla disposizione quadrata degli edifici, le da sembianze di una fortezza. Il massimo splendore della chiesa si è avuto sotto la dominazione normanna e sveva per poi decadere sotto quella aragonese.

Sto caricando…
0,00 €
Disponibilità
da:
3 Novembre 2018

Olio extra-vergine d’oliva 2018

La raccolta della produzione 2018 di olive è terminata e il nostro olio extra-vergine d’oliva  è di qualità eccellente come sempre. Da quest’anno il gusto classico è anche presidio Slow Food. Il nostro uliveto ultra centenario è stato riconosciuto come eccellenza italiana. La produzione è monocultivar e la spremitura a freddo per le tre varietà: Nocellara del Belìce: gusto intenso e forte con sentore di pomodoro. Giuseppe consiglia: “con arrosti importanti e bruschette” Cerasuola: gusto classico della varietà trapanese, profumo di erba fresca e carciofo Giuseppe consiglia: “a crudo con le insalate, per il pesto alla trapanese e per una frittura croccante”…

Su questo sito utilizziamo i cookies per raccogliere utili informazioni circa il suo utilizzo e migliorare ogni giorno l'esperienza di navigazione dei nostri utenti. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare l'informativa estesa nella pagina dedicata alla nostra Cookie Policy, dove potrai inoltre modificare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi