fbpx

Monti Erei

Monti Erei

Nella Sicilia centrale si estende la catena montuosa dei Monti Erei. Per la maggior parte, questa catena, fa parte del territorio della provincia di Enna e più precisamente della parte centrale e settentrionale.
Con 1192 metri sopra il livello del mare è il monte Altesina la cima più alta. Gli Erei sono di origine calcarea e tempo addietro erano una delle zone più importanti per quel che riguarda l’estrazione di zolfo. Oggi di questo passato illustre restano i numerosi parchi minerari tra i quali il Parco minerario di Floristella-Grottacalda.

Tra le cime di questa catena montuosa è facile imbattersi in laghi di diversa natura e grandezza.
Tra i più importanti il lago di Pergusa e il Lago Pozzillo.

Laghetto come specchio. In monte Altesina

Laghetto come specchio. In monte Altesina

La popolazione che abita questa zona è diminuita nel corso del tempo ed oggi si attesta su circa 200.000 abitanti. All’interno di questa area vi è la provincia più alta di tutta l’Italia, Enna con i suoi 900 metri di altezza dal livello del mare. Il patrimonio naturalistico dei Monti Erei è quello che i siciliani meglio hanno saputo conservare e può vantare, ad oggi, una ricchezza di flora e fauna invidiabili.

Ma i Monti Erei, e questa zona in particolare, non sono solo natura. C’è anche tanta arte da ammirare. C’è Enna, c’è Nicosia, c’è Piazza Armerina. Anche la storia ha lasciato dei chiari ed affascinanti segni del suo passaggio con Villa del Casale, patrimonio dell’umanità, per i suoi mosaici romani, l’area archeologica di Centuripe con il famoso museo e la cittadella di Morgantina di chiare origini elleniche.

Tutto ciò testimonia il passato di questa zona e la sua importanza. Di quanto in passato le popolazioni privilegiassero il centro sicuro dell’isola alle coste. I monti Erei sono un intreccio di storia, natura e arte tutti da godere.

error: Contenuto protetto!