Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Castelluccio di Gela – Caltanissetta

Castelluccio di Gela – Caltanissetta
Caltanissetta

Castelluccio di Gela - Caltanissetta

Castelluccio di Gela – Caltanissetta

Il Castelluccio si trova a Gela, in provincia di Caltanisetta e fu costruito nella seconda metà del XIII secolo.

Come intuibile dal nome è un piccolo castello e lo stile è arabo – normanno. Si erge su uno spuntone roccioso a circa 7 chilometri dal centro della città. Purtroppo dopo alcuni lavori di restauro il castello è tornato nel precedente stato di abbandono e chiunque può entrarvi, sia i curiosi che i vandali. Nonostante questi problemi anche il Castelluccio è annoverato tra i magnifici castelli siciliani, pietre del passato, ricordo nel presente.

Le principali caratteristiche del Castelluccio sono le geometrie semplici, che lo esaltano in altezza, tanto da essere visibile anche da lontano e dominare la pianura circostante. La storia di questo castello risale all’epoca sveva e fu costruito come roccaforte difensiva, passò dapprima nelle mani di Anselmo da Moach nel XIV secolo e successivamente in quelle degli Aragonesi.

Castelluccio di Gela - Caltanissetta

Nel corso dei secoli ha subito diversi danni e oggi si presenta con una struttura a pianta rettangolare, mura spesse e due possenti torri angolari, una delle quali conserva i resti di una cisterna, collocata al piano terra, e di una sala, ubicata nel piano sovrastante. Nell’altra torre si trovata una cappella che molto probabilmente era destinata a funzioni religiose. Sulla facciata principale del Castelluccio si trova una fila di finestre, che fanno pensare a piani superiori e al suo interno si trovano, al piano terra, i resti di diversi ambienti comunicanti nei quali molto probabilmente si trovavano le stalle e le armerie.

Sto caricando…
0,00 €
Disponibilità
da:
3 Novembre 2018

Olio extra-vergine d’oliva 2018

La raccolta della produzione 2018 di olive è terminata e il nostro olio extra-vergine d’oliva  è di qualità eccellente come sempre. Da quest’anno il gusto classico è anche presidio Slow Food. Il nostro uliveto ultra centenario è stato riconosciuto come eccellenza italiana. La produzione è monocultivar e la spremitura a freddo per le tre varietà: Nocellara del Belìce: gusto intenso e forte con sentore di pomodoro. Giuseppe consiglia: “con arrosti importanti e bruschette” Cerasuola: gusto classico della varietà trapanese, profumo di erba fresca e carciofo Giuseppe consiglia: “a crudo con le insalate, per il pesto alla trapanese e per una frittura croccante”…

Su questo sito utilizziamo i cookies per raccogliere utili informazioni circa il suo utilizzo e migliorare ogni giorno l'esperienza di navigazione dei nostri utenti. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare l'informativa estesa nella pagina dedicata alla nostra Cookie Policy, dove potrai inoltre modificare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi