Dal 30 giugno al 29 luglio un mese di eventi d’arte diffusa alla riscoperta di Catania
La rassegna artistica e culturale di Wondertime arriva alla sua terza edizione e promette già grandi cose.

A presentare il programma ufficiale del mese intenso di eventi l’ideatrice di Wondertime Rossella Pezzino De Geronimo e i cofondatori Daniela Arionte e Pierluigi Di Rosa.

Grazie a Wondertime, l’anno passato luoghi come l’ex calzaturificio EGA e l’Istituto Incremento Ippico, piuttosto che la rimessa AMT R1 e la cripta San Giuseppe al Transito hanno recuperato il loro ruolo e sono tornati a nuovo lustro.
Quest’anno l’obiettivo sarà lo stesso: valorizzare luoghi e tradizioni della nostra Città.
A beneficiarne per questa nuova edizione saranno la Piazzetta 17 Agosto, meglio conosciuta come La Civita, il Palazzo Gravina Reburdone, il cinema a luci rosse Sarah e il Palazzo Biscari.

Un quartiere, quello della Civita, che trasuda di storia e di cultura”, ha dichiarato in apertura di conferenza stampa il sindaco di Catania Salvo Pogliese. “Non finirò mai di ringraziare Rossella Pezzino De Geronimo e il comitato promotore per il lavoro fondamentale che fanno per questa città”.
Il tema portante di Wondertime 2019 sarà “Eros che non si trova su Wikipedia”.

Un viaggio attraverso l’amore e la sensualità, che per un mese accenderanno e ravviveranno luoghi storici della città di Catania come le Terme dell’Indirizzo, Palazzo Pedagaggi e Cortile Platamone. L’obiettivo della Kermesse, anche quest’anno sarà quello di riscoprire le radici catanesi dell’arte.
Una kermesse importantissima per la città”. Così la sovrintendente ai Beni Culturali Rosalba Panvini ha descritto WonderTime: “Il valore fondamentale è dato dalla riscoperta e dalla messa a nuovo di luoghi dimenticati, che così acquisiscono nuova luce”.

Il bello di WonderTime”, ha dichiarato poi l’assessore alla Cultura e ai Grandi Eventi Barbara Mirabella “è che i progetti non sono spot, ma proseguono e lasciano la città migliore”.
Questo è possibile – ha dichiarato invece Rossella Pezzino De Geronimo – perché WonderTime fa rete: io ne sono l’ideatrice, è vero, ma senza il lavoro del comitato promotore e di tutti gli artisti, le istituzioni e gli imprenditori che hanno deciso di mettersi a disposizione nulla di tutto questo sarebbe stato realizzato”.
Chi riceve dal territorio deve mettersi in testa che deve in qualche modo restituire alla città parte di quello che ha ricevuto”, ha proseguito Pezzino De Geronimo. “Mi rivolgo agli imprenditori, a coloro che hanno possibilità di investire economicamente: bisogna fare in modo che questo fare rete, il condividere, il mettere a disposizione della città quello che si ha, diventi virale”.

Simbolo di quest’anno l’ulivo centenario che verrà piantato in piazzetta 17 agosto: grazie al comitato promotore di Wondertime, il 20 di luglio la Civita tornerà ad avere il leggendario albero all’ombra del quale Nino Martoglio scriveva e declamava i propri capolavori teatrali. Segno di una città che non dimentica e che vuole riabbracciare il patrimonio artistico e culturale che l’ha resa splendida.

A dar vita all’eros nel suo senso più primordiale e puro sarà l’artista francese Sophie Nicole Culiére: mercoledì 3 luglio, nella caratteristica atmosfera del cinema vietato ai minori Sarah, Sophie Nicole Culiére darà vita all’opera “Touch Your Nose, Pull Your Tongue Out”, che guiderà gli spettatori nello strabiliante e suggestivo mondo delle chatroulette.

All’interno della spettacolare cornice della Fontana di Proserpina, nella piazza antistante la Stazione Ferroviaria, giovedì 18 luglio Anna Aiello, Viola Lupoi, Ilenia Maccarrone e Carmen Panarello – con la partecipazione dell’artista del fuoco, Pacolandia – porteranno in scena “Proserpina“. La regia è di Francesca Ferro.

Presente in conferenza stampa anche il Magnifico Rettore Francesco Basile: “L’Università di Catania collabora con entusiasmo al progetto di Wondertime, poiché, in collaborazione con il Comune, come già avviene per la rassegna di eventi ‘Porte aperte – Studia con noi’ dell’Ateneo, intende contribuire ad un’efficace azione di risveglio culturale e sociale, che certamente può condurre a un risveglio economico e produttivo del territorio catanese, in nome dell’arte, della creatività e del protagonismo dei nostri giovani”.

E a proposito di giovani, novità assoluta di quest’anno la presenza di Etna Culture Fest, collettivo giovanile che propone l’arte come nuova dimensione del divertimento. Wondertime ne ospiterà le proposte nella splendida cornice del Palazzo Gravina Reburdone: uno straordinario showcase per la cultura underground catanese.

E grande ritorno anche per la collettiva Temporary Young curata da Marco Magnano di San Lio con gli artisti emergenti che esporranno le loro opere nel prestigioso Palazzo della Cultura del Comune di Catania in via Vittorio Emanuele. Per tutta la durata della rassegna.
Spazio anche alla Street Art, che grazie all’iniziativa Emergence Festival trasformerà la stazione Giovanni XXIII della metropolitana in un vero e proprio centro d’esposizione per l’arte street.

Ritorna dopo il successo dello scorso anno il corso di scrittura creativa per sceneggiatura e romanzo, che porterà la creatività alla Facoltà di Scienze Politiche e che premierà i sei migliori elaborati con una esclusiva pubblicazione edita proprio da Wondertime.
A non mancare sarà certamente la musica, che farà da apertura, chiusura e filo conduttore dell’intero evento. Ci sarà l’HJO Orchestra e il concerto di giovani voci del “Philadelphia Boys Choir and Chorale” composto da oltre 100 bambini americani.
Ma sarà sicuramente il grande concerto di chiusura del 27 luglio a lasciare ancora una volta il segno: grazie alla disponibilità dell’Autorità Portuale WonderTime chiuderà il suo fitto calendario di eventi al Porto di Catania con l’orchestra e il coro del Teatro Massimo Bellini al completo, diretti dal maestro Luigi Piovano.

Un modello da esportare quello di WonderTime, come suggerito proprio da Roberto Nanfitò, responsabile della Comunicazione dell’Autorità Portuale, presente insieme a Ilaria Tomasi dell’area marketing in rappresentanza del Presidente Andrea Annunziata.
Usciamo fuori dai confini della città – ha dichiarato Nanfitò – e portiamo WonderTime all’estero presentandone l’iniziativa presso gli istituti italiani di cultura, come promozione del territorio e per aumentare alla fonte i flussi turistici”.

Il Direttore Generale di FCE-Circumetnea ing. Salvatore Fiore, con l’arch. Loredana Cucinotta, ha anticipato come l’adesione di quest’anno a WonderTime con l’installazione di street art presso la stazione di piazza Giovanni XXIII a cura di Giuseppe Stagnitta dell’Emergency Festival, darà il via alla trasformazione delle stazioni metro in vere e proprie gallerie d’arte contemporanea.

Presenti alla conferenza stampa in Sala Giunta a Palazzo degli Elefanti anche l’arch. Luigi Messina in rappresentanza della direttrice del Polo Museale Gioconda La Magna e la direttrice dell’Archivio di Stato Anna Maria Iozzia che ha annunciato l’imminente restauro di alcune delle splendide sale che in occasione della rassegna WonderTime saranno visitabili grazie ad alcune installazioni di arte contemporanea.

Scarica il PDF del Programma
Posto: Catania, Sicilia

ACQUISTA I BIGLIETTI SU TICKETONE

TicketOne.it è il punto di riferimento per l’acquisto di biglietti per concerti, spettacoli teatrali, eventi sportivi e culturali in tutta Italia.

Sto caricando…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sto caricando…