Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Castello di Erice – Trapani

Castello di Erice – Trapani
Itinerario dei Castelli Siciliani

Castello di Erice - TrapaniCastello di Erice

La cittadina di Erice è di origine fenicia e il tempo non ha avuto effetti su di essa.
Il castello, conosciuto anche come castello di Venere, nasce sul monte San Giuliano di Erice nel XII secolo, proprio su i resti di un antico santuario dedicato alla dea, ad opera dei Normanni.
Presenta delle possenti mura e alte torri (Torri del Balio) che, purtroppo, oggi sono solo in parte visibili.
Nasceva come fortezza con scopo difensivo e a testimonianza di ciò il “piombatoio” (nelle antiche costruzioni erano dei fori attraverso i quali si faceva cadere olio bollente, o simili, sul nemico) sopra al portone d’ingresso.

Castello di Venere sul Monte Erice, Trapani (Sicilia)

Panorama dal Castello di Erice

Dal belvedere del castello si possono ammirare Trapani e le isole Egadi, la torretta Pepoli in basso, la Chiesa di S.Giovanni, la costa con Bonagia, il monte Cofano e, se c’è bel tempo, anche Ustica. Dopo la sua costruzione fu considerato uno dei punti più sicuri del paese nonché una delle più valide fortezze e i regnanti vi si sono succeduti. Ad Erice sono stati ritrovati, nel corso del tempo, vari oggetti di interesse artistico, storico e culturale: iscrizioni, statuette, monete, frammenti bronzei o ceramici, frammenti di vasi antichi, gemme di anelli con caratteri, candele di terra cotta di diverse foggie, chiodi di rame piccoli e grandi lance e cuspidi di saette di rame, e alcuni lavori di rame, etc.

Castello di Erice - Trapani

>> Itinerario dei Castelli Siciliani

Sto caricando…
0,00 €
Disponibilità
da:
3 Novembre 2018

Olio extra-vergine d’oliva 2018

La raccolta della produzione 2018 di olive è terminata e il nostro olio extra-vergine d’oliva  è di qualità eccellente come sempre. Da quest’anno il gusto classico è anche presidio Slow Food. Il nostro uliveto ultra centenario è stato riconosciuto come eccellenza italiana. La produzione è monocultivar e la spremitura a freddo per le tre varietà: Nocellara del Belìce: gusto intenso e forte con sentore di pomodoro. Giuseppe consiglia: “con arrosti importanti e bruschette” Cerasuola: gusto classico della varietà trapanese, profumo di erba fresca e carciofo Giuseppe consiglia: “a crudo con le insalate, per il pesto alla trapanese e per una frittura croccante”…

Su questo sito utilizziamo i cookies per raccogliere utili informazioni circa il suo utilizzo e migliorare ogni giorno l'esperienza di navigazione dei nostri utenti. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare l'informativa estesa nella pagina dedicata alla nostra Cookie Policy, dove potrai inoltre modificare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi