avola siracusaAvola

Avola è un comune della provincia di Siracusa che si affaccia sulla costa Ionica, nel Golfo di Noto.
Oggi Avola deve la sua notorietà anche al vino, uno dei più buoni della penisola.
Oltre il vino molto nota, soprattutto nelle città limitrofe, è una particolare varietà di mandorla “Mandorla Pizzuta d’Avola”.

Storia di Avola

pianta-citta-avola-siracusa

Le origini della città di Avola non sono molto chiare ma la maggior parte sono concordi nel far risalire l’origine della città ad Hybla maggiore, in prossimità della costa sud orientale della Sicilia.

Questa zona fu teatro di diverse lotte tra siculi e sicani per il dominio sull’isola.
Il nome Hybla è di origine preellenica, molto probabilmente di origine sicana, ed è riferito ad una dea adorata sia dai sicani che dai siculi. A cavallo tra il XIII e il XII secolo a. C. i siculi si stabilirono definitivamente in questa zona e hanno lasciato ai posteri numerosi reperti come vasellame e stoviglie rinvenuti nella Riserva naturale orientata Cava Grande del Cassibile. Dopo i siculi prese inizio il caratteristico “via vai” delle terre siciliane che videro avvicendarsi greci, romani, bizantini, normanni e spagnoli.

I greci arrivarono in queste terre intorno alla metà dell’VIII secolo a. C. successivamente, con la guerra del Peloponneso, queste zone furono dominate dal tiranno Dionisio in seguito al quale ci fu la prima guerra punica e i vincenti romani dominarono la zona. I romani costituirono la provincia di Sicilia alla quale lasciarono molta autonomia. Poi fu la volta della seconda guerra punica. La dominazione romana durò fino al 450 circa quando arrivarono i vandali che saccheggiarono diversi luoghi e rubarono molto dello splendore di queste terre. Era il V secolo e questa zona così splendente sotto il dominio romano si andava impoverendo sempre di più. La situazione non cambiò con gli ostrogoti e con i bizantini.

Fu con l’arrivo degli arabi che queste terre ricominciarono piano piano a ripopolarsi ma bisogna attendere la dominazione normanna perché Avola nascesse. A seguire gli arabi ci furono gli aragonesi sotto i quali continuò la ripopolazione e si assistette anche ad un risveglio economico.
Avola prendeva vita ma il terremoto del 1693 la rase al suolo e costrinse i superstiti a spostarsi verso la costa dove rifondarono Avola.
La ricostruzione partì per volere del Principe Nicolò Pignatelli d’Aragona. Durante il XVIII e il XIX ad Avola furono eretti diversi palazzi che le conferirono un tocco di bellezza in più: Palazzo Ducale, Palazzo di Città, Teatro Comunale, Chiesa di Sant'Antonio Abate, Sant'Antonio di Padova e la fastosa Chiesa Madre.
Durante il XX secolo trovarono posto anche edifici in stile liberty
.

Cosa vedere ad Avola

marina-di-avola-siracusa

Tra i posti più interessanti da visitare c’è Avola Vecchia sita a pochi chilometri dal centro di Avola. È qui che sorgeva Avola prima del rovinoso terremoto, sul monte Aquilone.

Sulla cima di questo monte si può ammirare quello che resta del passato di Avola e dell’antica civiltà e godere di un panorama mozzafiato. Altri luoghi interessanti da visitare ad Avola sono gli edifici religiosi che furono costruiti quasi tutti durante la ricostruzione post terremoto.

Tra gli edifici religiosi vanno annoverati: Chiesa di Santa Venera, Chiesa di San Giovanni, Chiesa di Sant'Antonio, Chiesa Madre, Chiesa della Madonna del Carmine, Chiesa della Santissima Annunziata, Chiesa della Santa Croce, Chiesa di Santa Maria del Gesù, Chiesa della Madonna delle Grazie e Chiesa dei Cappuccini. Ma da buona città siciliana che si rispetti ad Avola non poteva mancare il mare.

Dieci chilometri di costa, spiagge bellissime come nella migliore tradizione dell’isola. Le spiagge più conosciute sono: Fontane Bianche, Sabbiadoro e Lido di Noto.

spiaggia-marchesa-avola-siracusa

Altre info

Le feste più importanti della città di Avola sono: la Festa di Santa Venera, l’ultima domenica di luglio, la Festa di San Sebastiano, la seconda domenica di maggio, la Festa di San Corrado, il 19 febbraio e la Festa di San Giuseppe il 19 marzo.

Esplora Sicilia vi invita a visitare queste terre dove poter passare giorni di vacanza al 100% e gustare gli ottimi prodotti che solo la terra siciliana sa offrire.



Lascia un commento

Altri articoli correlati:

» Mare Sicilia

Il Mare della Sicilia Dove la sabbia diventa più bianca e il sole più caldo, un mare stupendo è pronto ad accoglierci. La Sicilia non è solo la terra del sole. A bagnare le stupende spiagge c’è un mare cristallino e limpido che rende il...

» Spiagge Siracusa

Spiagge di SiracusaNella misteriosa e fascinosa Siracusa, dove l’arte e la storia fanno da padrone, non poteva mancare la bellezza della natura a suggellare l’incanto dei posti....

» Forte di Vittoria Augusta - Siracusa

Forte di Vittoria Augusta - SiracusaCostruito per volere di Federico II, nel 1300, il Forte di Vittoria Augusta presenta l’aspetto di una grande caserma e fino al 1950 è stato utilizzato dalla Marina Militare...

» Bivona - Agrigento

Bivona - AgrigentoBivona è un piccolo comune siciliano sito nell’entroterra agrigentino. Conta circa 4000 abitanti ed è circondata dai Monti Sicani, dista 60 km da Agrigento, 90 da Palermo e nei secoli...

» Noto - Siracusa

Noto è considerata un vero e proprio gioiello dell’architettura barocca settecentesca. La città originaria, la Noto antica, sarebbe nata da un antico nucleo fondato dai Siculi nel IX sec. A. C., al riparo dalle incursioni greche,...

» Val Di Noto

Val di Noto Escursione nell'Età BaroccaVal di Noto, nella parte sud della Sicilia, comprende otto capolavori in stile barocco: , , , , , , e . Le province di appartenenza sono tre: Catania, Siracusa e Ragusa.Nel 2002 Val di Noto è stata...

» Solarino - Siracusa

SolarinoInsediato in un luogo attraversato da San Paolo durante le sue predicazioni, questo ameno paesino dell’entroterra siracusano prende il nome proprio dall’apostolo Paolo. Un antico abbeveratoio...

» Isola di Ortigia - Siracusa

Isola di OrtigiaIsola di Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa. Il suo nome deriva dal greco antico “ortyx” che significa quaglia. È il cuore della città, la prima ad essere abitata...

» Portopalo - Siracusa

PortopaloPiccolo paese di 3.500 abitanti circa, immerso in una natura ancora incontaminata. Nel 395 a.C. Dionisio il Vecchio, tiranno di Siracusa, durante la guerra contro Cartagine per il possesso...

» Pachino - Siracusa

PachinoPachino è un comune in provincia di Siracusa. Il nome Pachino deriva dal fenicio “pachum” ed ha il significato di “guardia”. Secondo altri la parola deriverebbe dal greco “paxus” e avrebbe...
Itinerari ed Escursioni della sicilia
mare ed isole della sicilia
parchi e riserve della sicilia
Musei e Monumenti della Sicilia
sicilcanapa Boschi della Siciliaprovincia-regionale-agrigento